Passa al contenuto

La soluzione che offre una vita decente e un oceano sano

Un problema che riguarda sia le persone che il pianeta

Gli stock ittici europei soffrono di sovrasfruttamento cronicocon circa 40% di stock atlantici pescati a livelli superiori a quelli sostenibili, e 85-90% nel caso degli stock ittici mediterranei. Le flotte di pesca su piccola scala sono micro o nano imprese a conduzione familiare, che catturano quotidianamente pesce fresco di alta qualità, con il proprietario e i membri della famiglia come equipaggi di pesca. Essi rappresentano circa 70% della flotta europea attiva, ma sono in grado di prendere solo 5% del volume totale delle catture a causa di politiche di pesca ingiuste e sbagliate. Questi favoriscono le operazioni su larga scala e più industrializzate.

Fin dagli inizi dell'Unione europea con il Trattato di Roma, e attraverso le successive politiche comuni della pesca, l'obiettivo è stato quello di aumentare le forniture alimentari attraverso una maggiore estrazione di pesce, e di aumentare l'occupazione nel settore della pesca. Queste politiche dall'alto sono state rafforzate dalle potenti lobby della pesca industriale e dell'acquacoltura, che sono guidati dal profitto a breve termine piuttosto che dalla sostenibilità a lungo termine.

Le conseguenze per l'ambiente marino e le comunità costiere sono gravi. Il danno ambientale comprende:

 

Sovrasfruttamento delle risorse ittiche aggravato da attrezzi da pesca non selettivi e che impattano sul fondo marino

 

Inquinamento delle acque costiere, anche da impianti di acquacoltura intensiva

 

Perdita massiccia di biodiversità marina e di habitat chiave, indebolendo la resilienza degli ecosistemi oceanici

La pesca a basso impatto su piccola scala potrebbe essere parte della soluzione...

... ma il 90% delle possibilità di pesca sono assegnate a interessi su larga scala, e la gestione delle quote favorisce la concentrazione dei diritti di pesca in sempre meno mani. Questo significa che i piccoli pescatori affrontano una concorrenza sleale sia per l'accesso agli stock ittici che ai mercati, dove gli sbarchi in massa delle operazioni su larga scala hanno un effetto depressivo sui prezzi, facendo sì che i piccoli pescatori paghino i prezzi. Tutto questo si traduce in:

La pesca a basso impatto sta perdendo vitalità

Mancanza di un aiuto generazionale

Perdita di posti di lavoro

Comunità costiere in declino

La soluzione fornita da LIFE

Unire e responsabilizzare i piccoli pescatori come agenti chiave del cambiamento ambientale e sociale

Fornendo una rappresentanza forte ed efficace ai piccoli pescatori impegnati, e dando voce e sostegno alle loro associazioni a livello locale, regionale ed europeo, LIFE fa parte del necessario cambiamento sistemico.

LIFE lavora lungo 5 linee principali che insieme affrontano il cambiamento del sistema:

Fisher-block-colour001

Come organismo rappresentativo con una voce unica, unificata e dedicata a livello europeo.

Come organismo di lobbying, sostenendo politiche di pesca equa e sostenibile con al centro la SSF a basso impatto.

Come organismo di supporto, costruire la capacità degli SSF e delle loro organizzazioni di diventare attori del cambiamento.

Per sviluppare un sistema alimentare sostenibile ed equo, avviato con i partner del progetto "Foodnected".

Attraverso un nuovo approccio alla formazione che attrae, motiva e sostiene i pescatori più giovani.

Obiettivi di sviluppo sostenibile

LIFE sta lavorando con i suoi membri e con i responsabili politici per raggiungere 6 dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

 

UN-SDG-goals_icons-individual-rgb-05-en
E_SDG-goals_icons-individual-rgb-08
E_SDG-goals_icons-individual-rgb-10
E_SDG-goals_icons-individual-rgb-12
Sustainable_Development_Goal_14
Sustainable_Development_Goal_16
2016-03-15-18.40.34-Copy-scaled

Il lavoro di LIFE mira a garantire:

Alto impatto sociale

Basso impatto ambientale

Accesso equo alle risorse e alle zone di pesca

La pesca è gestita in modo sostenibile e inclusivo, senza privatizzazioni e tenendo conto dei fattori economici, sociali e ambientali

Accesso equo ai mercati

I pescatori diventano "price maker" abilitati a negoziare un prezzo equo per i loro prodotti che rifletta la loro qualità e il loro valore sociale 

Processo decisionale partecipativo e miglioramento della governance

I piccoli pescatori si impegnano alla pari con le altre parti interessate a formulare politiche e gestione della pesca a livello locale, nazionale ed europeo

Sistemi alimentari sostenibili ed equi

Si sviluppano vendite dirette e catene di valore brevi, aiutando le economie locali a prosperare e permettendo ai consumatori e ai pescatori di avere rapporti diretti e trasparenti

Le donne nella pesca sono visibili e riconosciute

Il ruolo delle donne è riconosciuto e il loro lavoro è ricompensato equamente grazie alla nostra partnership con AKTEA

Sollievo generazionale

I giovani sono motivati ad essere giovani pescatori a basso impatto

fisher-05-2
fisher-03-3

Tecniche di pesca a basso impatto

I pescatori usano i metodi più appropriati, minimizzando l'impatto sugli stock ittici, la biodiversità e l'ambiente marino, e adattandosi al cambiamento climatico

Recupero degli stock ittici

I pesci migrano, crescono e si riproducono, ognuno ha una stagione appropriata per essere catturato e rispettata dai pescatori della SSF a basso impatto. Promuovono i piani di gestione e le AMP quando sono nel cuore del processo decisionale

La pesca completamente documentata e il TEK è valorizzato

La SSF contribuisce a raggiungere una pesca pienamente documentata. Le conoscenze ecologiche tradizionali sono valorizzate e integrate con la scienza marina nella gestione della pesca. 

Impronta bassa

Prevenire l'inquinamento, incoraggiare la decarbonizzazione e ottimizzare l'uso delle risorse affinché la produzione e il consumo di cibo contribuiscano a rispettare i limiti biofisici del nostro pianeta.

La strategia di LIFE 2021-2025

LIFE è stato lanciato nel 2012, è diventato operativo nel 2015 e nel 2020 si è assicurato la posizione di prima organizzazione a livello europeo dedicata a fornire rappresentanza e supporto esclusivi ai piccoli pescatori europei

Il piano strategico di LIFE per il 2021-25 si basa su una teoria del cambiamento che è stata convalidata attraverso un processo di consultazione con una vasta gamma di soggetti chiave. La visione di LIFE è che i piccoli pescatori europei a basso impatto diventino padroni del loro futuro e custodi del mare. Saranno economicamente indipendenti, contribuendo alla prosperità delle comunità costiere e alla sostenibilità ambientale degli oceani.

Fisher-block-colour002

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

* indica i requisiti necessari
it_ITItalian