Progetti

Rafforzare la piccola pesca sostenibile nel Mediterraneo: dare voce alla piccola pesca con il sostegno della Fondazione MAVA

Il Mar Mediterraneo è uno degli ambienti marini più ricchi del mondo ma ha anche urgentemente bisogno di soluzioni di gestione efficaci per proteggerne la biodiversità ed il retaggio socio-economico. Cambiamenti climatici, inquinamento, sistemi di gestione della pesca distruttivi, trasporto e turismo esercitano pressione sulle risorse e sulla vita di tutti i giorni di migliaia di pescatori la cui sopravvivenza dipende dai prodotti ittici.

Le istituzioni internazionali ed europee di alto livello, incluse la Commissione Generale per la Pesca nel Mediterraneo (CGPM) e la Commissione Europea, sono pienamente coscienti della necessità di implementare al più presto strategie efficaci per far fronte a queste sfide.  A LIFE, crediamo che la pesca sostenibile debba essere un’assoluta priorità istituzionale e che tutti gli sforzi saranno vani senza una partecipazione attiva dei piccoli pescatori, veri guardiani del mare. Per questo motivo, grazie al sostegno economico della Fondazione MAVA (http://en.mava-foundation.org/) LIFE sta lanciando il progetto “Rafforzare la piccola pesca sostenibile nel Mediterraneo” (2018-2021).

Di pari passo con gli obiettivi generali di LIFE, il progetto mira a portare i piccoli pescatori al centro dei processi decisionali che impattano la loro sopravvivenza. Il progetto si svilupperà basandosi sul lavoro intrapreso da LIFE con il suo programma per il Mediterraneo già nel 2015, sostenendo i propri membri affinché possano partecipare alle decisioni da cui dipende il loro lavoro e dando voce al settore della piccola pesca nel Mediterraneo. Pur mantenendo un’ampia visione regionale, il progetto di focalizza su due aree geografiche specifiche: il mare di Alboràn e lo stretto di Sicilia. Il progetto si articola su una serie di azioni, incluse:

  • Rafforzare la conoscenza sul settore della piccola pesca
  • Valorizzare le informazioni sul settore della piccola pesca (sulle specie, gli habitat, i cambiamenti climatici)
  • Favorire una governance basata sulla co-gestione, incluse le Aree Marine Protette ed altre zone riservate alle attività di piccola pesca
  • Rafforzare le competenze dei pescatori e delle loro organizzazioni per partecipare nei forum politici e decisionali, inclusi il Consiglio Consultivo per il Mediterraneo, il progetto avviato dalla Commissione Europea MedFISH4Ever, e la Commissione Generale per la Pesca nel Mediterraneo (CGPM).
  • Identificare e promuovere le buone pratiche e scoraggiare quelle nefaste tramite attività di comunicazione e sensibilizzazione, scambi, seminari e gruppi di discussione.
  • Rafforzare la capacità di LIFE in quanto organo di legittima rappresentanza degli interessi della piccola pesca aumentandone i membri.
  • Rafforzare AKTEA – la rete di donne nella pesca – tramite numerose iniziative ed attività ad hoc.
Med+people
20160723_195019
_20170526_161814
2016-02-09 22.02.42
group-photo
Mediterranee_02_EN
KIMG0690

Per raggiungere questi obiettivi ambiziosi, le organizzazioni locali di piccoli pescatori possono contare sul sostegno di una Coordinatrice per il Mediterraneo e di due Responsabili di Progetto con conoscenza del settore della pesca nel Mediterraneo e dei processi decisionali. Il loro lavoro è fondamentale per costruire sinergie in tutta la regione, approdando in numerosi Paesi quali Spagna, Francia, Italia, Malta, Cipro, Croazia e Paesi non UE quali i Paesi del Maghreb e la Turchia.  Il personale di LIFE sul territorio ed a Bruxelles è sempre disponibile per sostenere le organizzazioni di piccoli pescatori e permettere il coordinamento con altre organizzazioni in Paesi UE e non UE, con le Istituzioni Europee ed altre parti interessate. Grazie al progetto MAVA, LIFE potrà sostenere le comunità di piccola pesca per i prossimi tre anni ed aiutarle a definire e rafforzare il loro futuro per un Mar Mediterraneo sostenibile.  

Media dal Mediterraneo